gestione link seo

L'importanza della corretta gestione dei link in ottica SEO

Prima di parlare della gestione dei link nella nostra strategia SEO, capiamo subito che cosa sono i link. Link in inglese significa letteralmente catena o collegamento, nel web questo concetto si concretizza in un collegamento ipertestuale tra due pagine. Riducendo la cosa in maniera semplice: cliccando su una parola o un immagine presente su una pagina il mio browser aprirà un’altra pagina, fin qui credo sia molto semplice. Non a caso ho appena fatto riferimento a Wikipedia nel collegamento ipertestuale, infatti è un perfetto esempio di utilizzo strategico (e logico) dei link.

Le tipologie di link

Deep Link

Questa tipologia di link collega un contenuto superficiale ad un contenuto più specifico (profondo). Vuoi un esempio rapido e concreto? Se hai letto altri articoli del mio blog avrai notato come a volte tratto un argomento in maniera generale e altre in maniera più specifica, magari portando dei concetti più dettagliati. Se presti attenzione noterai anche che spesso effettuo dei collegamenti tra i miei articoli proprio per approfondire certi argomenti; oltre a collegarmi ad articoli del mio blog mi collego spesso anche ad altre pagine esterne per cercare di soddisfare al meglio le esigenze di chi legge.

 

Surface Link

Al contrario dei deep link, questi fanno il percorso inverso ovvero collegano una pagina con un argomento specifico ad una con un contenuto generalistico. Se all’interno della struttura del tuo sito internet stai gestendo anche con i breadcrumb non avresti bisogno di fare questi collegamenti. Personalmente io in alcuni articoli effettuo ugualmente questi collegamenti per dare una lettura ottimale dei testi che scrivo.

Breadcrumb: che cosa sono?

Portiamo ad esempio questo articolo: se scorrete in cima, sotto il titolo, vedrete il breadcrumb, esso ci permette di conoscere la posizione in cui ci troviamo all’interno dell’alberatura del nostro sito web. I breadcrumb su WordPress possono essere gestiti attraverso le opzioni del tema che stiamo utilizzando oppure attraverso il plugin che stiamo usando per gestire la SEO nel nostro sito. Se non hai attivato questa funzione ti consiglio di farlo subito per migliorare la struttura del tuo sito.

La gestione dei link interni nella SEO

Fatta chiarezza su cosa sono i link, vediamo ora come gestire quelli che collegano solo le pagine del nostro sito tra di loro: i link interni. A seconda di dove posizioneremo i nostri link all’interno del sito, essi avranno una maggiore o minore importanza nella struttura. I link inseriti nel menu del nostro sito saranno presenti su tutte le pagine, stesso discorso vale per i link inseriti nel footer (la parte inferiore del nostro sito). Nella nostra strategia SEO se vorremo migliorare il posizionamento sui motori di ricerca delle pagine inerenti ai servizi che offriamo, allora dovremo cercare di creare articoli riguardanti quel servizio. Successivamente faremo dei link dagli articoli a questa pagina del nostro servizio. Porto ad esempio sempre il mio blog. Con questo articolo sto facendo un lavoro di SEO interno al sito, come potrai intuire, sto aiutando te a capire la gestione dei link in ottica SEO, ma sto aiutando anche (me) GIAMP a posizionarsi meglio come agenzia che offre servizi SEO o come consulente SEO.

La gestione dei link esterni al nostro sito in ottica SEO

Definizione di backlink: I link in entrata verso il nostro sito.

Come già detto in passato, i siti che linkano il nostro aiutano a determinare l’autorità o autorevolezza agli occhi di Google. Fate attenzione però, agli albori dei motori di ricerca l’algoritmo non valutava i link in maniera specifica come al giorno d’oggi. Infatti era usanza comprare una miriade di link in entrata, spesso da siti creati solo per questa funzione. Era un po’ una cuccagna per chi voleva barare. Oggi Google riconosce chi fa queste operazioni in maniera fraudolenta per crearsi una “falsa autorevolezza”, e li penalizza nei risultati di ricerca. Google premierà il nostro sito se sarà linkato da altri siti autorevoli, siti di qualità. Ad esempio, se siamo linkati da siti come Wikipedia che gode di un’autorevolezza enorme, ciò sarà visto di buon grado dal motore di ricerca e farà guadagnare autorità al nostro sito, e di conseguenza ciò porterà ad un miglioramento nei risultati di ricerca.

Come posso avere dei link di qualità verso il mio sito?

La risposta iniziale è creare dei contenuti di qualità e sopratutto utili all’utente, facendo così probabilmente altri siti faranno riferimento al nostro per un certo argomento trattato. Non aspettarti risultati immediati, concetto che, se stai facendo SEO, credo ti sia ormai ben chiaro. Nell’ottica di guadagnare link di qualità verso il tuo sito ti suggerisco di utilizzare i social network per condividere gli articoli del tuo sito per due motivi:

  1. Banalmente, anche la tua sola condivisione sui social è pur sempre un link in entrata verso il tuo sito;
  2. I tuoi articoli di qualità possono attrarre l’attenzione di qualche utente nei social e magari avrai modo di farti conoscere e guadagnare un backlink.

A cosa serve Fare “Link Building”

Il link building è una tecnica SEO che viene utilizzata per creare collegamenti in entrata, migliorando l’autorità del tuo sito e di riflesso anche il suo posizionamento organico. Come fare Link building? Essenzialmente ci sono due modalità: pagando o gratuitamente.

  1. Si possono comprare dei link da siti di qualità: più autorevole sarà il sito e più alto sarà il prezzo da pagare. Per capire se questi siti a cui intendi chiedere sono validi,  puoi usare gli strumenti per determinare l’autorità di un sito.
  2. Creare dei contenuti strategici come interviste e recensioni, esse genereranno condivisioni sui social da parte di chi è stato recensito o intervistato. Probabilmente gli stessi faranno anche un articolo a riguardo sul loro sito e faranno un link verso il tuo sito.
  3. Infine può esserci proprio uno scambio di link concordato tra due siti o blog affini che trattano argomenti simili.

Conclusioni

Questi in breve sono i consigli principali che mi sento di darti sulla gestione dei link in ottica SEO. Ti avverto anche di fare attenzione a comprare backlink perchè potresti incappare in penalizzazioni nel caso in cui Google non reputi autorevole la fonte del tuo link. Potrei anche consigliarti dei siti che si occupano unicamente di procacciare link verificati ed utili per il tuo sito, però regalerei loro un backlink senza nulla in cambio. Non credi? MA se sanno fare bene il loro lavoro li potrai sicuramente trovare cercando link building su Google.

Infine se sei alla ricerca di qualcuno che si occupi di SEO per il tuo progetto editoriale o il tuo sito web, specialmente se realizzato con WordPress, allora contattami subito per una consulenza o un preventivo.

ciao alla prossima!

Giamp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment